a come alimentazione

MIUR
MIUR
salta la navigazione e vai al contenuto
Ti trovi in: Home page > Il viaggio del cibo

il viaggio del cibo

L'apparato digerente è l'insieme degli organi che permettono di far seguire al cibo un percorso ben preciso che si chiama digestione.

La digestione avviene in due fasi: digestione meccanica e digestione chimica.

La digestione meccanica corrisponde alle prime azioni che compiamo mentre mangiamo.

Nella bocca inizia il viaggio del cibo. Esso viene masticato dai denti e ridotto in poltiglia, chiamata bolo alimentare. Le ghiandole salivari secernono la saliva che aiuta a impastare il cibo.

Il bolo viene deglutito e scende nell'esofago. Da qui arriva allo stomaco, una specie di sacca dove si deposita.

Nello stomaco i succhi gastrici cominciano a digerire il bolo. Qui comincia la digestione chimica, iniziano cioè a compiersi le trasformazioni del cibo in sostanze utili al nostro organismo. I succhi gastrici, infatti, sono acidi che attaccano il cibo e lo trasformano in un liquido che prende il nome di chimo. Il chimo viene spinto nell'intestino, che è collegato allo stomaco attraverso una piccola valvola, detta piloro.

L'intestino si divide in intestino tenue ed intestino crasso. Nella prima parte dell'intestino tenue, chiamata duodeno, le sostanze nutritive del cibo vengono assorbite dall'organismo con l'aiuto di due ghiandole: il pancreas e il fegato, utili alla digestione. Esse secernono succhi pancreatici e la bile, che aiutano a digerire i grassi. Le sostanze nutritive vengono assorbite dai villi intestinali e passano nel sangue.

Nell'intestino crasso i batteri attaccano i residui non digeriti dei nostri pasti; attraverso le feci essi verranno espulsi dall'organismo.E' l'ultima fase del percorso digestivo.

Condizioni d'uso

Creazione: 02/02/2014 - Ultima modifica: 30/03/2014
URL: http://
Pagina web realizzata con il software di generazione automatica di siti usabili e accessibili ASD 2.

XHTML validato! CSS validato!