educazione alimentare

logo progetto
Progetto Mused
salta la navigazione e vai al contenuto
Ti trovi in: Home page > apporto calorico

apporto calorico

La misura con cui si esprime la quantità di energia che ogni alimento fornisce è espresso in calorie, il rapporto tra il dispendio energetico che ogni individuo utilizza per le varie attività , il proprio sesso, età corporatura ci indica la quantità di calorie necessarie di cui si ha bisogno.

Il parere scientifico dell’EFSA sui fabbisogni energetici è esposto nella più recente di una serie di pareri scientifici sui valori dietetici di riferimento (DRV)[1] prodotta dal gruppo di esperti scientifici dell'Autorità su Prodotti dietetici, alimentazione e allergie (NDA) su richiesta della Commissione europea.

I fabbisogni energetici medi dei gruppi di età e sesso specificati in basso sono stati calcolati per tener conto dei diversi livelli di attività fisica e si basano su un indice di massa corporea normale presunto[2] di 22 kg/m2. Ad esempio, il gruppo di esperti scientifici ha fissato i seguenti AR, basati su uno stile di vita moderatamente attivo[3] :

Età AR (kcal/giorno)

Ragazze/ragazzi 6 1.500-1.600

12 2.000-2.200

17 2.300-2.900

Donne/uomini 30-39 2.000-2.600

50-59 2.000-2.500

70-79 1.800-2.300

Per le donne in gravidanza, un aumento della massa corporea di 12 kg è stato considerato ottimale sia per la salute della madre sia per quella del feto. Il fabbisogno energetico supplementare legato alla gravidanza è stato calcolato a 70 kcal/giorno, 260 kcal al giorno e 500 kcal al giorno durante il primo, secondo e terzo trimestre, rispettivamente. Il fabbisogno energetico medio supplementare per le donne che allattano esclusivamente al seno per i primi sei mesi dopo il parto è stimato a 500 kcal/giorno.

L'AR tiene conto dei livelli di attività fisica (LAF) che corrispondono a diversi stili di vita ( sedentario, moderatamente attivo, molto attivo ed estremamente attivo). Questi LAF sono definiti da fattori quali: tipo di lavoro (ad esempio, in ufficio o fisico), la quantità di esercizio quotidiano e le attività domestiche quotidiane, compreso fare la spesa e cucinare[4]. L'AR dovrebbe essere adeguato a seconda dei diversi contesti, come ad esempio gruppi di persone o popolazioni con IMC al di sopra o al di sotto di 22 kg/m 2.

• Scientific Opinion on Dietary Reference Values for energy

Creazione: 05/03/2014 - Ultima modifica: 05/03/2014
URL: http://www.miur.it
Pagina web realizzata con il software di generazione automatica di siti usabili e accessibili ASD 2.

XHTML validato! CSS validato!