l'oro: antico e prezioso minerale

Ministero dell'Universit e della ricerca
progetto MUSED
salta la navigazione e vai al contenuto
Ti trovi in: Home page > l'oro. storia ed origini > l'oro e i suoi usi

l'oro e i suoi usi

al valore

coppa

L'oro puro è troppo tenero, quindi non può essere lavorato normalmente; viene indurito legandolo ad altri metalli, in genere rame e argento. L'oro e le sue leghe sono usati in gioielleria, nel coniare monete e sono uno standard di cambio valutario per molte nazioni. Grazie alla sua resistenza alla corrosione e alle sue notevoli proprietà elettriche, ha trovato sempre più spazio in applicazioni industriali. Sono in corso studi sull'utilizzo dell'oro come catalizzatore; infatti l'oro in forma di nano-particelle disperse su adeguati supporti mostra grande attività catalitica. I catalizzatori supportati a base di oro ricoprono un ruolo fondamentale in diverse reazioni, tra cui: ossidazione di monossido di carbonio (CO); ossidazione completa di idrocarburi; ossidazioni selettive; reazioni di water-gas shift. L'attività di questi catalizzatori dipende notevolmente dal metodo di preparazione e dal tipo di supporto utilizzato. Tra gli altri usi: nella componentistica elettronica: svolge funzioni critiche in molti computer, apparecchi per telecomunicazioni, motori jet e numerose applicazioni industriali; trova ampio uso come materiale di rivestimento delle superfici di contatti elettrici, per garantirne la resistenza alla corrosione nel tempo; in ambito astronautico: l'oro è usato come rivestimento protettivo di molti satelliti artificiali, data la sua capacità di riflettere la luce visibile e l'infrarossa; a scopo medico e diagnostico: l'oro colloidale viene utilizzato in un particolare tipo di elettroforesi, una metodica di diagnostica medica. realizzazione di otturazioni e ponti in odontoiatria; in sospensione colloidale, trova impiego nella pittura delle ceramiche ed è oggetto di studio per applicazioni biologiche e mediche; l'aurotiomaleato di disodio è un farmaco per la cura dell'artrite reumatoide; l'isotopo radioattivo 198Au (emivita: 2,7 giorni) è usato in alcune terapie anti-tumorali; nelle indagini a microscopio: l'oro è usato per rivestire campioni biologici da osservare sotto un microscopio elettronico a scansione; in ambito fotografico: l'acido cloroaurico trova uso in fotografia per far virare l'immagine prodotta dai sali d'argento; a scopo ornamentale: l'oro può essere tirato in fili e inserito in tessuti ed ornamenti; l'oro bianco – una lega con platino, palladio, nichel o zinco – funge da sostituivo del platino in alcune applicazioni e in gioielleria; - inoltre tale lega ha un basso coefficiente di dilatazione termica; l'oro verde (in lega con l'argento) e l'oro rosso (in lega col rame) sono usati in gioielleria; nelle premiazioni: una medaglia d'oro è assegnata al vincitore di moltissime competizioni, tra cui le Olimpiadi e il Premio Nobel; nella cucina: l'oro metallico è usato a scopo decorativo (solitamente in sottilissime lamine) in alcune ricette di alta cucina; non avendo praticamente alcuna reattività non altera i sapori.

medaglia olimpica

Creazione: 31/01/2014 - Ultima modifica: 17/03/2014
URL: http://mused.uniroma1.it
Pagina web realizzata con il software di generazione automatica di siti usabili e accessibili ASD 2.

XHTML validato! CSS validato!